Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni  
Accetto
Pianificazione e governo del territorio Informazioni ambientali Strutture sanitarie private accreditate Interventi straordinari e di emergenza


Accesso Civico

Delibera Anac n. 1309/2016: estratto § 9 “(..) l’Autorità raccomanda la realizzazione di una raccolta organizzata delle richieste di accesso, “cd. Registro degli accessi”, che le amministrazioni è auspicabile pubblichino sui propri siti. Il registro contiene l’elenco delle richieste con l’oggetto e la data e il relativo esito con la data della decisione ed è pubblicato, oscurando i dati personali eventualmente presenti, e tenuto aggiornato almeno ogni sei mesi nella sezione Amministrazione trasparente, “altri contenuti – accesso civico” del sito web istituzionale. (…) la pubblicazione del cd. registro degli accessi può essere utile per le p.a. che in questo modo rendono noto su quali documentidati o informazioni è stato consentito l’accesso in una logica di semplificazione delle attività.”

Delibera Anac 1310/2016 Allegato 1 – Voce “Registro degli accessi”
“Elenco delle richieste di accesso (atti, civico e generalizzato) con indicazione dell’oggetto e della data della richiesta nonché del relativo esito con la data della decisione”.

Di seguito i registri degli accessi agli atti:

Esercizio del diritto di accesso agli atti documentali adottati o detenuti stabilmente dall’Azienda da parte di chiunque vi abbia un interesse diretto, concreto ed attuale corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l’accesso.

Di seguito il modulo per la richiesta di accesso agli atti documentali e la relativa procedura. 

Il diritto all’informazione si esplica attraverso l’accesso civico che può essere “semplice” o “generalizzato”.
 
  • L’accesso civico “semplice” è circoscritto ai soli atti, documenti e informazioni oggetto di obblighi di pubblicazione ai sensi del D.Lgs. 33/2013 e s.m.i. e della ulteriore normativa di settore. Costituisce un rimedio alla mancata osservanza della legge, tramite l’intervento di chiunque voglia esercitare il suo diritto ad accedere ai documenti, dati e informazioni interessati dall’inadempienza.
  • L’accesso civico “generalizzato” è riferito a dati e documenti detenuti dalle Pubbliche Amministrazioni e non soggetti ad obbligo di pubblicazione. È stato introdotto dal D.Lgs. 97/2016 (art. 5, c.2), e prevede alcuni limiti “relativi alla tutela di interessi pubblici e privati giuridicamente rilevanti”.
Di seguito i moduli per la richiesta di accesso civico (semplice - generalizzato e potere sostitutivo) e la relativa procedura.